Camaleonti

 

Home
Su
Anfibi
Camaleonti
Sauri
Serpenti
Tartarughe

AIUTOOO MI SONO PERSO!!!CAMALEONTI QUESTI SCONOSCIUTI

I camaleonti sono splendidi animali con colorazioni che variano da specie e zone di provenienza.

La capacità di cambiare colore del camaleonte non è data da un fattore mimetico, come quasi tutti credono, ma dallo stato "psicologico" del camaleonte.

Un camaleonte sottoposto a stress sviluppa una gamma di colori tendenti allo scuro, mentre un camaleonte ben ambientato e tranquillo sfoggia colori chiari e luminosi.

La pigmentazione del camaleonte si avvicina il più possibile alla gamma di colori legata all’area di provenienza, da qui la sua capacità di mimetismo. Il che significa che un camaleonte di origini montane non potrà mai sviluppare mimetismi simili a quelli di un camaleonte di pianura.

Il camaleonte in cattività necessita di acqua "in movimento" come ad esempio: goccioline che scivolano dalle foglie oppure una cascatella artificiale inserita nel terrario, questo per fare si che il camaleonte possa bere, infatti il camaleonte non beve dalle vaschette poste all’interno dei terrari.

E’ indispensabile attrezzare i terrari con neon che emettano raggi U.V.B NON INFERIORI AL 5% (le migliori marche sono Iguana Light 5.0 e Reptisan 5.0 della Zoomed, o Reptistar della Silvania – marche reperibili presso di noi)

L’alimentazione del camaleonte è di tipo insettivoro e molto varia. Noi alleviamo per i nostri e vostri camaleonti: grilli di varie misure, locuste, scarafaggi tropicali, mosche carnarie, mosche degli escrementi, camole della farina, camole del miele e falene.

Gli insetti forniti ai camaleonti devono essere, almeno una/due volte alla settimana, "infarinati" di vitamine e calcio in polvere.NON CI ARRIVO !!!

Gli insetti che si raccolgono in natura sono molto nutrienti, perché vivono alla luce del sole. Fate attenzione al luogo dove catturate queste prede, che non siano zone inquinate da pesticidi o altro.

Nei terrari è utile mettere piante vere, perché alcuni camaleonti si nutrono delle loro foglie a complemento della loro dieta alimentare. Se nel terrario vengono utilizzate solo piante finte è utile integrare la dieta del camaleonte con foglie di insalata dura, tipo la lattuga romana o comunque a foglia lunga.

Il substrato del terrario può essere composto da diversi materiali, purché sterili, composti da materia organica tipo: umus, corteccia, fondo forestale.

In nessun caso utilizzare: ghiaia tipo acquario o simili. Il camaleonte potrebbe inghiottire la sabbia o ghiaia andando incontro a seri problemi intestinali.

L’acquisto e l’allevamento del camaleonte, come di qualsiasi altro animale esotico, è legato all’esperienza, alla serietà e professionalità di chi vende. E’ importante che l’esperienza del negoziante vi possa mettere in condizione di scegliere e mantenere il vostro camaleonte nel migliore modo possibile.

E’ preferibile acquistare animali nati in cattività, tenendo conto che quelli di cattura, venduti a prezzi decisamente inferiori, sono al 95% destinati a deperire e morire in breve tempo, perché difficilmente accettano la cattività. Alcune specie sono solo di cattura, per lo scarso numero di nascite in cattività e per l’alto numero di decessi dopo la schiusa delle uova.

C. CALYPTRATUS C. JACKSONII C. LATERALIS C. MELLERI C. MONTIUM C. PARDALIS