PHISIGNATUS COCINCINUS

 

Detto anche dragone d’acqua, è un sauro che proviene dall’Asia.

Il maschio, più grosso, si riconosce per la cresta più sviluppata ed i tubercoli o speronI, ai lati del muso, non che dalla presenza di pori femorali più sviluppati che nelle femmine. Raggiunge da adulto i 90 cm abbondanti, coda compresa.

Necessita di un terrario piuttosto grande: 120x60x70 sono le misure per un terrario comodo per una coppia di phisignato adulti. Deve essere arredato con rami lunghi di mangrovia fossile, una ampia bacinella per l’acqua, dove il sauro ama fare il bagno, per la muta nonché per defecare ed urinare, viene usata anche per bere quindi, deve essere più pulita possibile. Come fondo, potremmo usare, il classico tappetino di finta erba, oppure i vari fondi forestali, che ci sono in commercio, forest floor, repti bark, repti umus ecc.(tutti accessori reperibili presso di noi).

Il calore, diurno sarà di 28°-30°C la notte scenderà  intorno ai 20°-22°c. Queste temperature, saranno mantenute da una lampada di tipo spot uva, per il giorno, supportata da un tappetino o roccia riscaldante. Di giorno la lampada uva e il tappetino andranno tenuti accesi per raggiungere le temperature descritte sopra, nel caso la temperatura dovesse essere troppo alta potremo spegnere il tappetino o entrambi .Sempre per il giorno, il terrario andrà fornito di  un neon con emissione di raggi uvb, molto importante per evitare, rachitismo osteoporosi ed avitaminosi, provocate dalla mancanza di luce solare. Per la notte invece andremo a spegnere le luci chiare sopra descritte, uva e uvb, e forniremo il terrario di una lampada infra-red, che ci manterrà la temperatura ottimale per la notte. Naturalmente nelle stagioni calde la luce notturna non sarà necessaria .L’umidità dovrà essere mantenuta alta, nebulizzando, nel terrario e direttamente sui sauri, più volte al giorno, acqua fresca, mai gelida.

Sono animali con una alimentazione prevalentemente di tipo insettivora, ma se offerti non rifiuteranno anche piccoli pezzetti di pesce, di carne, topolini appena nati (pinky) ed occasionalmente qualche pezzetto di frutta e verdura, potrà capitare che un esemplare rifiuti uno di questi possibili alimenti e quindi essendo inutile insistere gli offriremo quello che più gli piace. Per quello che riguarda gli insetti, che rimangono le prede principali e più gradite, gli offriremo grilli camole locuste, blatte tropicali, caimani, ecc. Il tutto spolverate con abbondante calcio, ed adeguate vitamine in polvere.

Si possono allevare, più esemplari nello stesso terrario, facendo attenzione ai maschi quando vanno in maturità sessuale, quindi in calore, potrebbero scoppiare violenti risse per il predominio del territorio.

Mentre con le femmine non si hanno questi problemi oppure se il terrario è veramente grande. Assieme a phisignato si possono allevare anche altri animali:

Io ho allevato con phisignato, iguane e basilischi, tutti delle stesse dimensioni, senza troppi problemi.

I phisignato sono animali facili da allevare e sono adatti ai neofiti sia per la loro docilità che per il loro prezzo contenuto e sono capaci di dare grosse soddisfazioni.

Il terrario andrà tenuto il più possibile pulito dato che in un ambiente caldo umido come quello di phisignato le colonie di batteri prolificano molto facilmente mettendo in pericolo i nostri animali.

Vi ricordo che presso di noi potrete trovare tutto il necessario per allevare phisignato e splendidi esemplari, non che utilissimi suggerimenti per allevare al meglio i vostri animali.

 

Precedente Home Su Successiva