C. MONTIUM

 

ALLEVAMENTO E CURA

Proviene dalle montagne del Camerun. Le dimensioni massime sono per il maschio 30 cm. circa e 22 c. per la femmina, il maschio è munito di corna sul muso, e di un ornamento, simile ad una pinna dorsale sulla coda. La femmina invece non ha corna, ed è priva d’ornamenti.

Il terrario di C. Montium deve essere il più ampio e più ventilato possibile e ovviamente deve essere sviluppato in verticale. La ventilazione è importantissima, dato che come poi vedremo, l’ambiente in cui vive C. Montium è caratterizzato da un clima fresco e particolarmente umido. Quindi è meglio utilizzare una grossa gabbia per uccelli, o un terrario con più lati in rete, piuttosto che il classico terrario di vetro con un paio di griglie come prese d’aria. Come già detto, la ventilazione è importante per evitare gli accumuli di calore che, come per tutti i camaleonti di montagna, può essere fatale.

Il terrario va arredato con rami di diverso diametro, non che piante, meglio se vere, come ficus, schefflera, pothos ecc.

C. Montium va assolutamente allevato singolarmente, né con altri animali, né con esemplari della stessa specie (solo le femmine possono convivere in terrari sufficientemente ampi), altrimenti si rischia la morte a causa dello stress elevato.

C. Montium, essendo originario di un ambiente montano, è abituato a notevoli sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte. Quindi le temperature ottimali si aggirano tra 25°- 26° di giorno per scendere intorno ai 17° di notte.

In estate si potrebbe avere qualche problema a causa delle elevate temperature, da accumuli di calore che il nostro clima afoso produce. Per ovviare a quest’inconveniente è buona regola nebulizzare con acqua fresca, più volte al giorno, l’ambiente in cui il C. Montium è allevato.

In inverno è sufficiente che il camaleonte abbia accesso ad una lampada di tipo spot in modo che possa termoregolare la propria temperatura.

Igiene per animali come C. Montium, che sono allevati in ambienti con elevata umidità, è indispensabile. Provvederemo quindi a rimuovere gli escrementi quotidianamente.

L’alimentazione di C. Montium, come ogni altro camaleonte, è insettivora. In cattività dobbiamo fornirgli la dieta più varia possibile, somministrando grilli, locuste, scarafaggi tropicali, vermi della farina e del miele ecc.

Se si osservano le poche regole riportate sopra, C. Montium risulterà un animale facile da allevare, anche per i meno esperti.

 

Precedente Home Su Successiva