AGALYCHNIS CALLIDRIAS

 

Comunemente detta Red eyed tree frog è una tra le più belle ed affascinanti ranocchie arboricole. Viene rinvenuta nelle foreste pluviali del Centro America, dove vive sommersa nel mezzo della vegetazione più fitta ed umida.

Sfoggia una colorazione molto bella, verde brillante la maggior parte del corpo, con sfumature blu, gialle e turchesi sui fianchi, zampine rosse fuoco con occhi molto grandi e sporgenti rosso fuoco con contorni gialli. Purtroppo è un animale con abitudini prettamente notturni e durante il giorno dorme e cambia i suoi colori.

Il terrario che ospiterà alcuni esemplari di questa specie sarà 50x40x70h. Si potrà costruire di vetro con buchi di areazione, con il fondo fino ai primi 10-15 cm. a tenuta stagna, per permettere di creare un ambiente palustre senza perdite di acqua.

Come materiale di fondo consiglio di utilizzare del reptiumus, che ci permeterrà di assorbire acqua in eccesso che andremo a nebulizzare nel terrario 2-3 volte al giorno per tenere molto alto il tasso di umidità. Dovremo arredare con piante verdi tipo edera o simili, finte, oppure con piante vere che si adattino ad un ambiente di tipo pluviale non mancheranno dei rametti e dei muschi, veri, per rendere l’ambiente il più confortevole possibile.

Nei terrari contenenti anfibi, tipo rane arboricole, non ho mai messo delle fonti di calore come tappetini riscaldanti o cavetti, ma ho ottenuto dei buoni risultati riscaldando il terrario dall’esterno con l’ausilio di lampade infrared o di ceramica puntate sul terrario mantenendo i 22°- 24° che è la temperatura ideale per allevare Agalychnis. L’uso di neon ad emissione di uvb è utile ma non indispensabile, mentre è molto importante l’uso di calcio e vitamine in polvere da spargere sul cibo che offriremo ai nostri ospiti.

Alimentazione è di tipo insettivoro, andremo ad offrire, grilli, mosche, moschini, drosofile, nascite di blatta, camole della farina ecc. il tutto delle dimensioni appropriate in base alla grandezza delle Agalychnis allevate, non dimenticate, che parliamo di animali con abitudini notturne, quindi forniremo, gli insetti da pasto al tramonto, quando le luci saranno spente e gli animali saranno prossimi al risveglio. L’igiene, in un ambiente caldo umido, ha una notevole importanza, andremo a rimuovere gli escrementi, i resti degli insetti morti e l’acqua in eccesso tutti i giorni cercando di disturbare le Agalychnis il meno possibile.

Allevare Agalychnis non è cosa facile, consiglio ai principianti di provare con specie più facili meno impegnative e soprattutto meno costose, in ogni caso, la cosa da non trascurare è che andremo ad acquistare solo esemplari nati in cattività, più costosi ma sicuramente molto meno difficili da allevare, grazie al fatto che non hanno subito lo stress da viaggio e che non vi è presenza di parassiti interni ed esterni, che porterebbero alla morte dell’animale in breve tempo, nonostante l’impegno che ci metteremo.

Non dimenticate che presso di noi potrete trovare tutto il necessario per allevare Agalychnis, utili suggerimenti, nonché esemplari nati in cattività.

Home Su Successiva